“Nanomedicina, nutrizione e chirurgia: l’approccio sinergico al paziente con carcinoma del pancreas": questo il titolo del corso multidisciplinare previsto a Verona l'11 luglio 2019, e indirizzato ai professionisti che vogliano migliorare le proprie competenze nella gestione diagnostica, clinica e chirurgica del paziente affetto carcinoma del pancreas, per offrire il miglior percorso terapeutico a ogni soggetto.

Nel paziente con carcinoma del pancreas è indispensabile che il medico nutrizionista e il dietista facciano parte dell’équipe multidisciplinare: la diminuzione di peso in questi soggetti infatti, non è imputabile solo alla riduzione dell'alimentazione, ma anche al fatto che il tumore – anche se di piccole dimensioni – interferisce con il metabolismo del paziente. In alcuni casi l'insufficienza pancreatica genera malassorbimento intestinale.

La perdita di peso è associata a una peggiore prognosi, a una minore tolleranza ai trattamenti e a una minore sopravvivenza: per tale ragione è fondamentale che il paziente sia sottoposto, fin dal momento della diagnosi, a un monitoraggio metabolico-nutrizionale, con la finalità di prevenire e correggere il deterioramento dello stato di nutrizione.

Il corso multidisciplinare è patrocinato da ADI (Associazione Italiana di Dietetica e Nutrizione Clinica), SINuC (Società Italiana di Nutrizione Clinica e Metabolismo), Università di Verona e Aiom (Associazione Italiana di Oncologia Medica).

Il programma completo è consultabile sul sito di ADI.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here