Si chiama camera metabolica ed è una camera sigillata che misura in maniera molto precisa i gas in entrata e in uscita. È una novità del Centro Obesità e Lipodistrofie dell'U.O. di Endocrinologia dell’Università di Pisa, ed è stato uno dei temi discussi nel corso del 40° Congresso nazionale della Società Italiana di Endocrinologia.

obesità_camera metabolica

Se il paziente sosta nella camera metabolica per almeno 24 ore, è possibile misurare quanto ossigeno consuma e quanta anidride carbonica produce. Accorpando i dati ottenuti dallo scambio dei gas e dai prodotti del metabolismo, si può calcolare quante calorie brucia un paziente e se sta bruciando carboidrati, grassi o proteine.

La camera metabolica, quindi, è una vera e propria camera con scrivania, televisore e bagno, in grado di misurare il metabolismo di una persona e la sua risposta a uno specifico regime dietetico. In tal modo, è possibile realizzare una dieta personalizzata oppure, nel caso in cui siano presenti patologie, analizzare se e come le terapie farmacologiche agiscano sui consumi.

In occasione del congresso si è discusso molto di obesità, una patologia multifattoriale in aumento nel nostro Paese, soprattutto fra i più giovani: l’Italia è al terzo posto, infatti, per prevalenza di eccesso di peso tra bambini e adolescenti; è sovrappeso oltre il 30% dei bimbi intorno ai 7 anni e il 15% circa degli adolescenti.

Dal congresso emergono dati importanti: circa l’11% degli italiani è obeso, mentre più del 30% è sovrappeso; l’obesità in Italia comporta costi sanitari e sociali pari circa al 7% della spesa sanitaria totale, inoltre il grave sovrappeso può ridurre l’aspettativa di vita mediamente di 13 anni.

Negli ultimi anni la Società Italiana di Endocrinologia ha approfondito molto il tema dell’obesità, nel corso dei numerosi simposi organizzati, al fine di affrontare e discutere tematiche importanti alla base del fenomeno: ad esempio indicazioni e controindicazioni all’impiego di diete chetogeniche, l'efficacia dei nuovi farmaci recentemente entrati nell’armamentario terapeutico italiano per il trattamento dell’obesità e lo studio di nuovi farmaci per il trattamento della patologia.

Articoli correlati - L'obesità

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here