Il trattamento ormonale per arginare la sintomatologia della menopausa è ampiamente diffuso, tuttavia procedono le ricerche per mettere a punto trattamenti non farmacologici destinati alle donne con fattori di rischio e non candidabili alla terapia ormonale; in particolare si focalizza l'attenzione su alcune abitudini quotidiane, che potrebbero influenzare in modo importante la progressione di questa delicata fase della vita.

Diversi studi hanno evidenziato come l'adesione alla dieta mediterranea, caratterizzata da un elevato contenuto di fibre, cereali e frutta a guscio, possa ridurre sensibilmente la sintomatolgia e i disturbi legati alla menopausa.

La ricerca ha preso in esame 393 donne in menopausa in cura presso i consultori di una municipalità a sud di Teheran, in Iran. Per valutare l'intensità della sintomatologia è stato utilizzato il Menopause rating scale. Per ogni soggetto sono stati considerate variabili quali contesto socioeconomico, regime dietetico e dati antropometrici.

Dallo studio emerge che il consumo di diverse categorie di vegetali, come ad esempio le verdure a foglia verde, ha una correlazione inversa con la manifestazione della sintomatologia premenopausale; parallelamente, i dati per altre categorie vegetali sono molto diversi: gli agrumi, infatti, si correlano ad un'aumentata insorgenza di disturbi urogenitali.

La dottoressa Stephanie Faubion, direttore della NAMS (The North American Menopause Society), conclude: "Questo piccolo studio trasversale evidenzia come mangiare molta frutta e verdura sia di supporto per ridurre la sintomatologia della menopausa. Saranno tuttavia necessari ulteriori studi per definire in quale modo le scelte alimentari influenzino le problematiche legate a questa fase della vita delle donne".

Articoli correlati

Nutraceutici in menopausa

https://www.integratorifoodmed.it/ricette-per-losteoporosi/

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here