Uno studio sugli effetti dello zafferano nella depressione post partum di grado compreso fra lieve e moderato ha evidenziato che lo zafferano ha avuto un impatto più significativo del placebo sui punteggi Beck Depression Inventory-II, con maggiori tassi di risposta e di remissione.

Uno studio ha evidenziato benefici dello zafferano nella depressione post partum
Uno studio ha evidenziato benefici dello zafferano nella depressione post partum di grado da lieve a moderato

La depressione post partum ha un’incidenza compresa fra il 7 e il 12% e coloro che ne soffrono, consapevoli degli effetti collaterali dei farmaci antidepressivi, sono portate a considerare favorevolmente la fitoterapia. Tale serie di circostanze richiede una particolare attenzione a questo ambito di utilizzo di fitoterapici ad attività antidepressiva.

Alcuni ricercatori sono partiti da queste considerazioni per disegnare uno studio clinico finalizzato a valutare gli effetti dello zafferano (Crocus sativus) su neomamme sofferenti di depressione post partum di grado compreso fra lieve e moderato. Lo studio clinico randomizzato, in doppio cieco e controllato verso placebo, ha coinvolto 60 neomamme con punteggio massimo di 29 sull’inventario per la depressione di Beck Bdi-II (Beck Depression Inventory-Second Edition; 21 gruppi di affermazioni). Le pazienti sono state assegnate in modo casuale al trattamento con zafferano (15 mg due volte al giorno) o al placebo.

Quale principale misura di risultato è stata adottata la variazione dei punteggi BDI-II alla settimana 8 verso basale.

Sono state considerate quali misure secondarie di risultato le variazioni dei tassi di risposta e di remissione.

Risultati dello studio sui benefici dello zafferano nella depressione post partum

L’analisi dei risultati registrati nel corso dello studio ha evidenziato che lo zafferano ha avuto un impatto più significativo del placebo sui punteggi BDI-II. I punteggi medi BDI-II sono diminuiti:

  • da 20,3 ± 5,7 a 8,4 ± 3,7 nel gruppo con zafferano (p<0,0001);
  • da 19,8 ± 3,2 a 15,1 ± 5,4 nel gruppo con placebo (p <0,01).

Nella valutazione finale è emerso che il 96% delle partecipanti al gruppo con zafferano era in remissione, rispetto al 43% delle pazienti del gruppo con placebo (p <0,01). I tassi di risposta completa erano del 6% per il gruppo placebo e del 66% per il gruppo con zafferano.

Gli autori concludono osservando che lo zafferano è stato superiore al placebo nel trattamento della depressione post-partum in donne che stanno allattando.

La ricerca è stata realizzata da associati a vari istituti, fra i quali: Department of pharmacodynamy and Toxicology, School of Pharmacy, Mashhad University of Medical Sciences, Mashhad, Iran e Student Research Committee, Mashhad University of Medical Sciences, Mashhad, Iran.

Tabeshpour J, Sobhani F, Sadjadi SA, Hosseinzadeh H, Mohajeri SA, Rajabi O, Taherzadeh Z, and Eslami S. A double-blind, randomized, placebo-controlled trial of saffron stigma (Crocus sativus L.) in mothers suffering from mild-to-moderate postpartum depression. Phytomedicine. 2017 Dec1;36145-152.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here