Finalmente anche i diabetici potranno gustare una tavoletta di cioccolato senza il timore della glicemia: i ricercatori del Dipartimento di Medicina Interna e Scienze Mediche dell'Università La Sapienza di Roma, hanno infatti messo a punto un nuovo cioccolato contenente oleuropeina, una sostanza derivata dall'olio extravergine d'oliva che riduce il picco di glicemia post-prandiale e consente un miglior utilizzo del glucosio da parte dell'organismo.

Lo studio, pubblicato sulla rivista Clinical Nutrition, ha testato l'effetto di questo nuovo cioccolato su pazienti diabetici: 25 pazienti con diabete di tipo 2 e 20 soggetti sani hanno consumato 40 grammi di crema al cacao normale oppure addizionata con il 4% di oleuropeina. Due ore dopo il consumo, ai soggetti sono state fatte delle analisi.

Nei diabetici, il consumo di cioccolato all'olio di oliva ha ridotto il picco glicemico normalmente presente due ore dopo il consumo di cioccolato normale, privo di oleuropeina: in genere, due ore dopo aver consumato 40 grammi di comune cioccolato si registra una glicemia pari a 140 mg/dl, valore che scende a 125 mg/dl nei soggetti che avevano mangiato cioccolato contenente oleuropeina.

Articoli correlati

Nutraceutici e diabete mellito

L’avocado riduce la fame e aiuta a controllare il peso

2 Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here