Una "cura" per attenuare i sintomi dell'invecchiamento nell'uomo? La concretizzazione di questa speranza potrebbe non essere così lontana.

In occasione del convegno Medicina della Riproduzione tenutosi lo scorso marzo ad Abano Terme, infatti, i ricercatori dell'università di Padova ha annunciato la creazione di un nuovo sorprendente prodotto nutraceutico, elaborato dopo ben 8 anni di ricerche.

Il team di ricerca, coordinato dal professor Carlo Foresta e dal dottor Luca De Toni, ha studiato a lungo l'osteocalcina, una proteina prodotta dagli osteoblasti che svolge numerosi effetti positivi su molte strutture dell'organismo, come spiega il Prof. Carlo Foresta: "In particolare stimola la produzione di testosterone, ma anche l’attivazione della vitamina D, aumenta il rilascio di insulina e persino la sensibilità periferica all’insulina stessa, concorrendo a limitare e a curare gli effetti della sindrome metabolica".

Dopo un lungo studio, il team è stato in grado di sintetizzare in laboratorio il peptide attivante la proteina, che è risultato in grado di determinare gli stessi effetti dell’osteocalcina sull’osso, sulle cellule adipose, sulla secrezione di insulina e sulla produzione di testosterone.

A questo punto i ricercatori hanno cercato un'alternativa naturale al peptide sintetico, testando varie sostanze e identificando infine in un particolare estratto di fagiolo il prodotto naturale più simile: svolgendo ripetute sperimentazioni, sembra infatti che questa polvere sia in grado di sortire gli stessi effetti dell'osteocalcina e del peptide sintetico su tutti i sistemi cellulari.

La scoperta – per cui è stata depositata la richiesta di brevetto – potrebbe essere davvero un valido aiuto per contrastare i sintomi associati all'andropausa, che comporta una riduzione dei livelli di testosterone, potenzialmente associata ad altre condizioni, quali, ad esempio, riduzione della massa muscolare, obesità, sindrome metabolica, disfunzioni erettili.

Articoli correlati

Infertilità maschile: un aiuto dal cibo 

Nutraceutici in menopausa

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here